Corso di archeologia

Preistoria e Protostoria del territorio del basso corso del Chiese.

corso di archeologia

Presentazione del corso

Il corso ha i seguenti obiettivi:

v spunta

 Fornire gli strumenti per  conoscere un aspetto peculiare, insospettabilmente ricchissimo e fondamentale , della storia più antica del territorio considerato

v spunta

 Creare le condizioni per la consapevolezza del bisogno di tutela e di salvaguardia dei reperti archeologici casualmente rinvenuti.

v spunta

 Promuovere l’interesse per la ricostruzione del passato più antico, attraverso i moderni metodi di ricognizione, ricerca e studio, i soli in grado di  raccogliere il massimo delle informazioni dal singolo reperto .

v spunta

 Suscitare nuovi interessi capaci di fornire motivazione per l’aggregazione a realtà che già operano nel campo dei beni culturali

v spunta

 Illustrare il corretto quadro normativo all’interno del quale è possibile collaborare con le istituzioni preposte per  contribuire alla salvaguardia ed alla conoscenza del patrimonio archeologico del proprio territorio

A chi si rivolge il corso

Il corso è rivolto ad appassionati e neofiti e  si prefigge di stimolare l’interesse per questa disciplina proponendo la conoscenza dell’origine e dello sviluppo della scienza archeologica e delle sue tecniche, la presentazione delle scoperte e della ricca documentazione archeologica del territorio compreso tra l’Oglio a sud, i Tartari ad Est e il fiume Gambara ad Ovest  e la consapevolezza, all’interno del quadro normativo istituzionale, delle leggi che regolano la ricerca e i ritrovamenti archeologici.

Didattica del corso

Le lezioni svolgeranno con l’ausilio di computer e proiettore per la presentazione di  Power Point relativi ad ogni singolo argomento.

L’ultima lezione, in accordo con il Museo di Asola, prevede una visita al museo per interagire dal vivo con  oggetti e reperti che hanno costituito il tema delle lezioni.

Programma del corso

v spunta

 L’Archeologia

  • Definizione e ambiti
  • L’archeologia come scienza
  • La normativa vigente in materia di ricerca archeologica
  • Metodi e tecniche d’indagine
  • Metodi di datazione
  • Elementi di Geomorfologia della pianura
v spunta

Le classi di materiali

  • La ceramica: tecniche di impasto e di cottura
  • La litica : la selce e le pietre ”verdi”
  • La scheggiatura e la levigatura
  • I metalli : tecniche e metodi di lavorazione
v spunta

 PREISTORIA E PROTOSTORIA DEL BASSO BACINO IMBRIFERO DEL CHIESE

  • Il Paleolitico
  • Il Mesolitico
v spunta

 Il Neolitico

  • La cultura del Vhò di Piadena ( Piadena, Ostiano, Isorella)
  • La cultura dei Vasi a Bocca quadrata (Casalmoro, Mosio)
  • Il neolitico finale e la Cultura della Lagozza (Casalromano)
v spunta

 L’Età del Rame (parte prima)

  • La comparsa della metallurgia
  • La Cultura di Remedello (Remedello, Asola, Viadana di Calvisano, Castel Goffredo, Casalmoro, Gottolengo, Gambara, Volongo, Fontanella, Canneto)
  • L’uomo del Similaun e le assonanze con la cultura di Remedello
v spunta

 L’Età del Rame (parte seconda)

  • La cultura del Vaso Campaniforme (Fiesse, Casalromano, isorella)
  • Il megalitismo e le statue – stele
  • Il culto del pugnale e l’emergere della figura del guerriero
v spunta

 PROTOSTORIA

L’Età del Bronzo

  • L’Antica Età del Bronzo
  • L’Età del Bronzo Media e Recente e le Terramare dell’alto mantovano e bassa bresciana
  • La crisi del XII secolo a.C.
  • L’Età del Bronzo Finale e l’insediamento di Casalmoro
  • La Prima Età del Ferro e l’arrivo delle genti etrusche
  • La formazione delle prime entità regionali in Italia Settentrionale
  • I Celti
v spunta

 L’ultima lezione verrà tenuta dal vivo , presso la sezione archeologica del Museo di Asola Museo di Asola

Note

Il corso partirà se verrà raggiunto il numero minimo di 10 studenti.

Mino Perini

mino perini, docente del corso di archeologia
Mino Perini, vive a Remedello Sotto. E’ laureato in Lingue e Letterature Straniere e in Psicologia. Dal 1975 al 1995 è stato Direttore del Civico Museo Archeologico di Remedello. In quella veste ha eseguito numerosi scavi e recuperi per conto della Soprintendenza Archeologica della Lombardia in numerosi comuni del  territorio del Basso Chiese e ha partecipato, sotto la guida di archeologi professionisti, a numerose campagne di scavo in Lombardia e in Trentino. Ha inoltre valorizzato e parzialmente pubblicato l’opera del paletnologo asolano don L. Ruzzenenti, Ha pubblicato numerosi articoli e studi su riviste specializzate e ha collaborato, come estensore del testo e consulente scientifico, alla realizzazione del video “Klousios. Evoluzione delle culture preistoriche nella pianura tra Oglio e Chiese. Nel 2011 ha pubblicato il volume “Sulle sponde dell’antico Klóusios Le tracce dell’uomo nel territorio di Casalmoro e del basso corso del Chiese dalle origini ai Celti.”. Nel 2012 – 2013 ha tenuto per il Gruppo S. Luca di Castel Goffredo due  corsi serali sulla preistoria e sulla protostoria del territorio del basso Chiese. E’ vice presidente dell’Associazione “Klousios. Centro studi e ricerche basso Chiese”, con sede a Casalmoro che si occupa di ricerche in campo storico e archeologico in collegamento con gli organi istituzionali a ciò preposti.

Informazioni

  • 10 lezioni + uscita
  • 15 studenti max
  • 20 ore totali + uscita
  • Mercoledì sera
  • 20:30 - 22:30
  • 100 €
  • Asola, via Brescia 4
  • Attestato finale

Newsletter

Non perderti l’inizio del prossimo corso, ti invieremo un promemoria nella tua casella mail.

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Altri corsi che potrebbero interessarti

corso di lavorazione del cuoio
tecnica

LAVORAZIONE DEL CUOIO

Presentazione Il corso si propone di far conoscere le tecniche di base ed i fondamentali dell’incisione del cuoio. Le lezioni saranno caratterizzate da una prima

Leggi Tutto »